Intervista a Fiorenza Cossotto Intervista a Fiorenza Cossotto
Il solo nome di Fiorenza Cossotto evoca il repertorio lirico più importante
Intervista a Francesco Anile Intervista a Francesco Anile
Francesco Anile: la straordinaria storia del tenore che ha conquistato la Scala.
Speciale L'insegnante di canto Speciale L'insegnante di canto
La responsabilità di un rapporto importante e delicato.
Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Lo studio della lirica aiuta la "leggera"?

18/07/2011
Gentile Giulia,
ho venti anni e da cinque mesi ho cominciato a studiare canto. Ho cominciato con la musica leggera, poi l'ho sentita limitante per le mie potenzialità, e da due settimane sto studiando canto lirico. L'insegnante (che insegna sia lirica che leggera) mi ha detto che sono un soprano (non sa ancora se leggero o lirico) e che, devo accantonare la musica leggera per non confondermi le idee. In realtà io sto continuando a cantarla perchè mi piace, e credo che la tecnica della lirica possa anzi aiutarmi nella musica leggera. Il fatto è che, dopo aver cantato qualche brano, comincio a sentire la fatica nelle corde vocali pur non avvertendo un particolare sforzo sul momento. Così la mia voce non è più limpida come all'inizio, sembra "soffocata", e capisco che il mio corpo mi sta mandando dei segnali. Infine, non ho il vibrato, e quello che mi sembra vibrato è solo voce traballante! Secondo lei, la fatica che riscontro e la mancanza di vibrato dipendono dal non aver consolidato ancora una buona tecnica? l'insegnante mi ha detto che nel sostegno devo attivare molti muscoli, cioè gli addominali bassi, i dorsali,e molti altri. Lei me lo conferma? Infine, non mi è ancora chiaro il ruolo degli addominali alti. L'insegnante mi ha detto che servono per sostenere gli acuti, ma ho dei dubbi....
La ringrazio per la sua disponibilità e per i suoi consigli, fremo per una risposta!!
A presto,
Elisabetta


Cara Elisabetta
grazie per la fiducia che riponi in me.
Prima di tutto devi scegliere: o lirica o leggera.
Tutt'e due, contemporaneamente non si può.
In più la lirica è una "scelta di vita" cioè, chi studia in maniera continuativa e "seria" l'impostazione lirica, se la porterà sempre nella voce, e quando canta un brano di musica leggera questo viene, inesorabilmente, "lirichizzato" (perdonami il neologismo).
Per acquisire le basi della tecnica lirica ci vogliono anni; perchè una voce lirica diventi compiuta dieci,  e lo studio non finisce mai.
Il sostegno, l'appoggio, il vibrato e via dicendo sono il frutto di studio, insegnamento e soprattutto pensiero.
Il canto si forma nella mente prima che nel corpo.
E il corpo, prima di raggiungere dei risultati, va allenato bene e con costanza.
Tu parli di  due settimane , ma non sono nulla per giudicare se lo studio va nella direzione giusta.
Riguardo ai cinque mesi di studio di musica leggere, forse qualcosa si poteva capire.
Segui i consigli della tua insegnante (se hai fiducia in lei), se non hai tenacia e pazienza non andrai da nessuna parte.
Scusami la sincerità, ma penso di farti del bene dicendo quello che penso.
 
Un abbraccio
Giulia
 
COMMENTI