Speciale L'insegnante di canto Speciale L'insegnante di canto
La responsabilità di un rapporto importante e delicato.
Intervista a Fiorenza Cossotto Intervista a Fiorenza Cossotto
Il solo nome di Fiorenza Cossotto evoca il repertorio lirico più importante
Intervista a Francesco Anile Intervista a Francesco Anile
Francesco Anile: la straordinaria storia del tenore che ha conquistato la Scala.
Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Suono "in maschera"

19/07/2011
Ciao giulia sono Matteo, studio da poco canto moderno ed ho molti problemi... in particolare quando canto non riesco a mandare il suono in maschera e questa mi fa sentire stanchezza a livello della gola .... la mia prof mi dice di sorridere, alzare zigomi, guance e sopracciglia ma il risultato è deludente..... non ho trovato il metodo adatto per applicare questa tecnica.... potresti darmi qualche suggerimento e indicarmi un metodo( se c'è) per facitare il suono in maschera ??
Grazie in anticipo e complimento per il sito.


Carissimo Matteo
hai i "problemi" che hanno tutti gli studenti di canto che hanno iniziato da poco...
Dici di studiare "moderno" e già parli di maschera: sei sicuro che la tua insegnante conosca bene la tecnica "moderna"?
L'atteggiamento facciale che tu descrivi è in genere proprio di un cantante lirico (sopracciglia a parte che non serve a nulla alzare se non creare una inutile contrazione nella fronte).
Parlare di "maschera" significa cercare un punto di riferimento per la risonanza della voce che sposta così il suo "fuoco" dalla laringe alle parti ossee, ma se non è abbinata ad un corretto uso della respirazione, al controllo dei muscoli del collo  e dei muscoli atti al "sostegno" della stessa, da sola funziona poco.
Toglimi il dubbio che la tua insegnante conosca la tecnica moderna e poi ti scriverò ancora.
 
A presto
Giulia



Ciao Giulia graze per avermi dedicato un pizzico del tuo tempo. Ho parlato con la mia insegnante che mi ha detto d'essere diplomata in canto artistico in uno dei più importanti Conservatori italiani e in Jazz in una famosa scuola americana!!!


Caro Matteo,
scusami ma ti ho voluto chiedere questa informazione perchè, purtroppo, ci sono in giro molti cantanti lirici che parlano di tecnica di "moderno" senza capirci niente.
La tua insegnante ha studiato molto a quanto riferisci.
La voce in maschera, tornando all'argomento principale, è uno dei tanti modi e "immagini" che si usano per evitare di sforzare le corde vocali, ma non è l'unico.
La respirazione, l'apertura della bocca, nonchè l'uso corretto di una certa muscolatura (dorsali e obliqui addominali)  sono indispensabili per la tecnica moderna.
Se lavori su tutti questi piani, oltre che sulla proiezione del suono (o suono in maschera) stai andando bene ed è normale che ci sia bisogno di un po' di tempo per imparare la tecnica.
I primi risultati concreti si hanno dopo un anno di lavoro costante e tranquillo.
Se ti dà fiducia, "mettiti" nelle mani della tua insegnante, ma se dopo un anno non senti di essere migliorato (anche dopo sei mesi se hai problemi di afonia e stanchezza frequente) allora comincia a guardarti intorno...
Una abbraccio
Giulia
 
COMMENTI