Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Consigli su come alzare il palato e respirazione

13/05/2018

Cara Giulia.

Ti riscrivo nuovamente per chiederti consiglio su come possa risolvere la problematica di come alzare il palato.. Sono 6 mesi che con la nuova insegnante di Biennio stiamo cercando di risolvere ma ancora non sono riuscita ad entrare nel meccanismo. (per 7 anni ho cantato da Soprano con una tecnica errata). C'è un'altra cosa che vorrei dirti per quanto concerne la classificazione.. Qualche mese fa ho fatto una visita foniatrica a Roma e sia dal Fonetogramma che dalla laringoscopia risulto che sono un Soprano Falcon (ossia corde da Soprano e risonanze da Mezzo. Più mezzo che Soprano.. Gli acuti sono quelli di un Mezzo soprano acuto e non da vero e proprio Soprano come si supponeva gli anni passati) Credimi non so proprio in che modo posso risolvere questa problematica che non mi permette di costruire il nuovo repertorio con la mia nuova vocalità.. Attendo tuoi consigli.
Un Saluto
Giorgia 
GIULIA RISPONDE
Carissima Giorgia,
dalle tue parole mi sembra di intuire che le tue difficoltà siano di altra natura rispetto a quelle che descrivi.
Non puoi cercare risposte o certezze in un fonetogramma...non puoi lottare contro il tuo povero palato...

Forse è ora di cambiare qualcosa nel tuo approccio al canto. Mi pare che tu non sia "felice" di cantare. Penso che prima di tutto dovresti cercare la dimensione istintiva del canto, ritrovare le tue motivazioni e il piacere della voce, e mettere a fuoco il tuo "centro" vocale. 
Certo un'insegnante che ti parla in quei termini e che pretende che tu "capisca" insistendo sempre con lo stesso "metodo" e non proponendoti stimoli nuovi o alternativi non fa altro che deprimerti ancora di più.
Devi cercare la persona giusta.
La vocalità appropriata è una sorta
di "comfort zone" in cui la nostra voce si trova a suo agio e non è spaventata dalle difficoltà, anzi ne è stimolata!

Gli acuti, il palato, la respirazione, sicuramente, ringraziano.

Un saluto
Giulia

CONTINUA A LEGGERE LE RISPOSTE DI GIULIA
 
COMMENTI