Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Studio da un anno e sono in crisi

19/04/2018
Ciao Giulia, mi chiamo Luisa e ho trovato il tuo sito per caso,ho letto le risposte  che hai dato ad altri cantanti o amanti dell'opera e mi sei piaciuta molto,così ho pensato di poter chiedere un chiarimento anche io,anzi due, se possibile. Ho 23 anni e studio lirica da un anno, l'anno scorso dopo qualche mese di studio(lo so troppo poco) ho tentato l'ammissione al pre accademico in due conservatori, in uno non sono stata ammessa e nell'altro sono arrivata terza ma, per mancanza di posti, ho superato l'esame ma non mi hanno presa. Il primo quesito sarebbe questo: vorrei ritentare l'ammissione a settembre,secondo te è troppo tardi per iscriversi e sperare di poter "fare carriera"? Perchè vorrei che non fosse solo un hobby, e ho tanta paura che ormai sia troppo tardi. Il secondo quesito sarebbe di tipo tecnico, la mia insegnante non se la sente di identificarmi ancora in un tipo specifico di soprano, ma sicuramente sono un soprano. Per ora raggiungo a lezione il fa sovracuto con i vocalizzi senza sforzo o particolari difficoltà, i picchiettati mi vengono naturali e quando eseguo i vocalizzi mi sento abbastanza sicura perchè avverto la voce libera, "che va da sola", sta in alto comoda e leggera, come se galleggiasse. Il problema sorge quando cerco di cantare, che per me legare le note è una tragedia. La mia insegnante mi sta assegnando arie per farmi sbloccare ma più le canto più mi deprimo perchè non riesco a cantarle decentemente, non riesco a focalizzare la voce in un punto come faccio con i vocalizzi e mi cade subito, già quando inizio l'aria non riesco a capire dove mettere il suono ma con i vocalizzi non mi succede. Secondo te che esercizi dovrei fare per rendere il canto più semplice? Grazie per l'attenzione :) 
GIULIA RISPONDE

Ciao Luisa,
scusa il  ritardo col quale ti rispondo.
Dunque:
1). A 23 anni sei perfettamente in tempo per studiare e fare la carriera di cantante, ovviamente a condizione che ci siano le qualità di base e un impegno costante (e, non ultimo, un/una bravo/a insegnante!)

2. Hai sicuramente, come dici, un'attitudine spiccata per la voce agile e leggera ed è normale che nei vocalizzi (dove non ci sono gli "ostacoli" della pronuncia, che comunque spesso può diventare anche un aiuto..) tu sappia gestire meglio la voce.

3. Non si può prescindere dal legato. Il legato è la condizione basilare del canto. Il legato si cerca ovunque, nelle vocali e nelle consonanti. Il legato è il contatto profondo con il respiro, con la dinamica interna della parola e della frase.

Detto questo, hai cominciato solo da un anno. E' poco.
Studia ancora un po' e poi riscrivimi.
Soprattutto, studia con la mente libera senza farti condizionare dalla ricerca del giudizio (o all'approvazione) dell'insegnante, degli altri, o peggio ancora, dal tuo e dalle tue aspettative.

Un caro saluto 
Giulia 
 
 
COMMENTI