News    |    anno 2020

Rigoletto al Teatro Sociale di Mantova

venerdì 24
gen 2020
Venerdì 7 Febbraio 2020 ore 20.30 al Teatro Sociale di Mantova, va in scena il Rigoletto, opera
di Giuseppe Verdi.
Lo spettacolo allestito da Associazione Italiana Musica in Scena, vede la direzione artistica e
musicale del M° Riccardo Leónida e la regia di Riccardo Braglia, che rispettose della partitura e
del libretto dell’opera, porteranno in scena un Rigoletto ricco di momenti emozionanti e atmosfere
verdiane.
Tra gli interpreti principali Rodrigo Trosino (Il Duca di Mantova), tenore Italo-Messicano,
debutta come Cantante Lirico al Teatro Vizcainas a Citta’ del Messico nel 2002. Vincitore anch’egli
di numerosi concorsi internazionali come il Premio Mario Lanza 2017, Premio Mozart 2015 e Song
Price 2014. Interprete principale in Barbiere di Siviglia, Rigolettto, Cenerentola, Traviata, Elisir
d’Amore, Lucia di Lammermoor, Bohème e Carmen... in importanti produzioni in Italia, Germania,
Bulgaria, Austria, Svizzera, Mexico…; il baritono Marzio Giossi (Rigoletto), bergamasco, si
è imposto all’attenzione del pubblico come vincitore di numerosi concorsi: Battistini di
Rieti, Laboratorio lirico di Alessandria, Bastianini di Siena,Voci verdiane di Busseto. È il
25º Premio Mascagni d’oro 2005 di Bagnara di Romagna. Da 25 anni canta in tutto il
mondo in Italia e all’estero; Sonia Peruzzo (Gilda), soprano si è diplomata con lode al
Conservatorio di Padova vincendo numerosi concorsi nazionali e internazionali e
successivamente cantando nei più importanti teatri in Italia e all’estero.
Tra gli altri interpreti segnaliamo il basso Ivan Marino (Sparafucile), il baritono Angelo
Nardinocchi (Il Conte di Monterone), il soprano Simona Canuti (Giovanna e Contessa di
Ceprano), il mezzosoprano Elisabetta Martorana (Maddalena), e a seguire Angelo Goffredi
(Matteo Borsa), Stefano Viti (Marullo), Giancarlo Bergamo (Conte di Ceprano), Andrea Ridolfi
(Usciere di Corte) e Stella Composta (Paggio della Duchessa).
Lo spettacolo vedrà la partecipazione del Coro San Filippo Neri preparato dal M° Ubaldo
Composta e dell’Orchestra dei Colli Morenici di Mantova. Scenografie e costumi a cura di
Mousikè Drama Workshop, curati rispettivamente da Dino Zorzenon e Stefania De Carli.
Rigoletto, opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratta dal
dramma di Victor Hugo Le Roi s’amuse (“Il re si diverte”). Con Il trovatore (1853) e La traviata
(1853) forma la cosiddetta “trilogia popolare” di Verdi. Centrato sulla drammatica e originale figura
di un buffone di corte, Rigoletto fu inizialmente oggetto della censura austriaca. La stessa sorte era
toccata nel 1832 al dramma originario Le Roi s’amuse, bloccato dalla censura e riproposto solo 50
anni dopo la prima. Nel dramma di Hugo, che non piacque né al pubblico né alla critica, erano
infatti descritte senza mezzi termini le dissolutezze della corte francese, con al centro il
libertinaggio di Francesco I, re di Francia. Nell’opera si arrivò al compromesso di far svolgere
l’azione alla corte di Mantova, a quel tempo non più esistente, trasformando il re di Francia nel
duca di Mantova.
 
LASCIA UN COMMENTO