Pubblicità Audizioni Concorsi Corsi e Masterclasses

Diventa Socio di Cantare l'Opera® Diventa Socio di Cantare l'Opera®
Campagna associativa 2017
Diventa Socio di Cantare l'Opera® Diventa Socio di Cantare l'Opera®
Campagna associativa 2017
 < Torna al Forum
Forum: Studiare in Conservatorio
esame di arte scenica (vecchio ord)


Sara

 

discussione iniziata il:  24/02/2012 12:29

Salve a tutti! 
io studio canto lirico da un po' di anni ormai e ho iniziato gli esami da privatista in conservatorio. Quest'anno (se ci sarà ancora verso...) devo fare l'esame di arte scenica. Ora, io studio in una scuola comunale, che purtroppo non mi offre il corso di arte scenica, quindi devo fare da autodidatta... Non so da che parte rifarmi!! 
Qualcuno potrebbe darmi indicazioni precise in merito? 
Ho dubbi su diversi punti del programma d'esame... 

1. Lettura all'improvviso di un brano di prosa - Recitazione a memoria di una poesia di autore moderno. 
Che poesia consigliate?? 

2. Canto e interpretazione scenica, a scelta del candidato, di una scena tolta da un'opera in musica del repertorio, facendo precedere il riassunto dell'intero libretto, notizie sulle fonti da cui il libretto deriva, e le spiegazioni intorno al carattere del personaggio interpretato. 

Può andar bene l'aria di Norina "Quel guardo il cavaliere" del Don Pasquale? 

3. Dar prova di conoscere nozioni generali di storia del costume e dell'arredamento e della truccatura teatrale. 

Potete consigliarmi dei testi su cui studiare? 

4. Illustrazione di un'opera scelta nel repertorio presentata dal candidato. 
5. Illustrazione di un personaggio sotto l'aspetto storico e psicologico. 
6. Canto e interpretazione di una scena d'insieme a scelta del candidato. 
7. Illustrazione dei punti salienti di un libretto d'opera consegnato al candidato tre ore prima dell'esame. 

Quando devo parlare di un'opera o di un personaggio, di quali aspetti mi conviene parlare? 

Scusate le troppe domande, ma sono abbastanza in crisi! Mi sembra di dovermi cimentare in un'impresa più grande di me! 
Grazie a tutti in anticipo!!

 


Chiarastella Onorati

 

risposta inviata il:  26/02/2012 20:02

Cara Sara, nello studio del Canto l’Arte scenica è fondamentale, non soltanto perché ci fornisce tutti gli elementi per stare sul palcoscenico, ma anche per darci tutta una serie di strumenti che ci permettono di essere interpreti a tutto tondo. Ovviamente il discorso “esame” studiare dipende dal fine per il quale si dà. Se il fine è quello di conseguire un pezzo di carta, allora va benissimo studiare da autodidatta, altrimenti il mio consiglio è quello di rivolersi ad un insegnante. Non è necessario andare a lezione per un’eternità, l’importante è che la persona a cui si affiderà le possa dare tutto ciò che le serve.
 
Veniamo alle sue domande:
 
1)     Per quanto riguarda la poesia, è difficile consigliare questo o quell’autore. Dipende dal suo bagaglio culturale, dai suoi gusti. Il consiglio che mi sento di darle è di scegliere qualcosa che le piaccia, che non sia troppo lungo (per via della memorizzazione). Montale, Saba, hanno scritto versi bellissimi e non sempre le loro poesie sono così lunghe, ma si può scegliere di tutto. Per la memorizzazione è importante capire bene fino in fondo il significato delle parole in modo da seguire sempre il filo logico del discorso. Questo è di grande aiuto per la memoria.
2)     Penso che l’aria di Norina possa andare bene, in generale, più “scena” suggerisce un’aria, meglio è.
3)     Per la Storia del costume, io ho trovato utilissimi i tre volumi “Evoluzione storica e stilistica della moda” di Giorgio Marangoni, Edizioni Centro S.M.C. Milano. Sono pieni di illustrazioni e mi hanno aiutato molto.
4)     Non si dimentichi del duetto, che è altrettanto importante dell’aria da sola.
5)     Illustrare un personaggio significa inquadrarlo sia nel contesto dell’opera, quindi anche storico, sia sotto quello del carattere del personaggio in sé. Così pure per l’opera, individui se è riferita ad un periodo storico (tipo “I Lombardi alla prima crociata”) o è una trasposizione dalla letteratura (come Traviata, Machbet, Otello, ecc….). Per i costumi e l’arredamento, si rifaccia al periodo storico indicato dall’autore per l’ambientazione.
6)     Per la prova della lettura del libretto in tre ore, si alleni dandosi tre ore per leggere un libretto, riassumerlo, e saperne dire i punti più importanti.
 
Spero di averle dato un po’ di aiuto. Se posso essere utile, scriva ancora chiedendo altro.
In bocca al lupo
C.O.

 
 

© Copyright 2017 - Associazione culturale non-profit "Cantare l'Opera"® - C.F.: 97445470582 - P. IVA 11060961007 - All right reserved
E' vietata la riproduzione, anche parziale, di tutti contenuti del sito - Cantare l'Opera è un marchio registrato
Termini e condizioni d'uso Privacy policy Note legali Credits