Speciale L'insegnante di canto Speciale L'insegnante di canto
La responsabilità di un rapporto importante e delicato.
Intervista a Fiorenza Cossotto Intervista a Fiorenza Cossotto
Il solo nome di Fiorenza Cossotto evoca il repertorio lirico più importante
Intervista a Francesco Anile Intervista a Francesco Anile
Francesco Anile: la straordinaria storia del tenore che ha conquistato la Scala.
Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Sono un Soprano, ma il fonetogramma indica che sono un Mezzosoprano...

28/08/2013
Ciao Giulia,
già ti contattai mi sembra 2 anni fa e tu fosti molto carina, confido nella tua competenza perché sto cercando faticosamente due risposte:

1- che registro sono? Quanto vale il fonetogramma?
2- posso a 37 anni fare carriera?

P.S.: che tu sappia ci sono dottorati di ricerca in tecnica della musica o in storia e tecnica della musica? O meglio in Tecnica Vocale?

Grazie mille

Un pò di storia :

come ti scrivevo sono una cantante di 37 anni ed ho iniziato a 16 nel coro del mio liceo, a 20 con un famoso maestro della mia città che mi ha impostato come soprano, vicissitudini varie (ristrettezze economiche), ho faticosamente continuato come soprano, ma soffrendo molto nel cantare: la voce che balla, gli acuti sono sempre stati difficili e forzati, ma il timbro nel centrale era pieno, scuro e piaceva molto anche a me.
Mi diplomo come soprano a 27 anni ma la voce è ingestibile, così sono costretta ad entrare nella scuola per lavorare; facendolo con serietà e passione aumento il surmenage vocale e per farlo ho speso tante energie dovendo conseguire la terza laurea.
L'anno scorso un'audizione mi impegna nel ruolo di Tosca per tutta l'estate, a fine ottobre ho un master con un famoso mezzo soprano che mi indirizza subito per una fibrolaringoscopia: lieve ipoadduzione e ingrossamenti.
Logopedia con esperta da febbraio ad oggi.
Due settimane fa a controllo non c'erano più i rigonfiamenti, rimane la lieve ipoadduzione che attesta stanchezza (adesso non ho scuola e sono molto in silenzio), ma la cosa che mi turba e il motivo per cui chiedo informazioni riguarda il fonetogramma fatto oggi, dal quale emerge che sono un mezzosoprano!
Dunque è possibile che il fonetogramma sia inficiato dalla lieve ipoadduzione o da impostazione sbagliata?
Se così fosse come posso recuperare e ritrovare la mia natura vocale? Potrei essere un falcon?
Per quanto ascolti video e cd di tante cantanti non riesco ad identificarmi con qualche voce per capire....
Ti invio dei demo registrati l'altro ieri.

Grazie mille
Confido molto in una risposta


Carissima Federica,
ti ringrazio per la fiducia che riponi in me.
 
Rispondo prima di tutto alla seconda domanda: la risposta è SI, purchè si abbia la voce a posto e si sappia cantare bene.
 
Alla prima preferisco risponderti con un parere sul tuo modo di cantare: spero mi perdonerai per la sincerità...
La tua voce sembra di una persona ben più grande di 37 anni. Si sente chiaramente che hai cantato molto "spingendo" la laringe verso il basso e non coordinando bene respirazione ed emissione (la voce "balla" un po', causa di un non corretto uso del diaframma). Questo da una parte ha fatto venir fuori quel colore scuro che ti piaceva (e che piace in genere) tanto, ma a costo di forzare l'emissione con le conseguenze che tu stessa hai potuto, purtroppo, verificare.
Per lo stesso motivo, molto probabilmente, hai avuto difficoltà negli acuti: quando si appesantisce il registro centrale la prima conseguenza è proprio la perdita/difficoltà negli acuti.
 
Per cui mi sembra che più che affidarti alle indicazioni di un fonetogramma dovresti farti seguire a dovere ed essere disposta a rivedere la tecnica.
 
Ti abbraccio e sono a tua disposizione.
Giulia
 
P.S: secondo me sei un soprano!
 
COMMENTI