Speciale L'insegnante di canto Speciale L'insegnante di canto
La responsabilità di un rapporto importante e delicato.
Intervista a Francesco Anile Intervista a Francesco Anile
Francesco Anile: la straordinaria storia del tenore che ha conquistato la Scala.
Intervista a Fiorenza Cossotto Intervista a Fiorenza Cossotto
Il solo nome di Fiorenza Cossotto evoca il repertorio lirico più importante
Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Pensieri di piccolo aspirante cantante ^___^

20/06/2011
Ciao Giulia :)
Grazie per questi preziosi consigli che ogni tanto leggo sul sito.
Ho cominciato a studiare canto da circa un anno,
dedico allo studio poco tempo al giorno diciamo una buona mezzora e vado a lezione 1 volta a settimana ..
(faccio soprattutto vocalizzi che amo molto sto usando i vocalizzi del Panofka e qualche arietta antica di tanto in tanto
ho anche un libro (Goitre) con dei semplici esercizi introduttivi)

Mi piacerebbe andare a lezione 2 volte a settimana ma non so se chiederlo alla mia insegnante,
un po per timidezza un po perche temo che possa dirmi qualcosa del tipo"se studiassi di piu ti prenderei anche 2 volte a settimana .."

Forse la mia paura recondita e' che mi dica qualcosa di peggio tipo"Fai schifo e' gia tanto che ti vedo una volta a settimana .. tanto due a te non ti servono" .. (beh non me lo direbbe in questi termini ..)

Secondo te la mia e' un'idea appropriata o meno? Basta una volta a settimana (per 1 ora) .. non e' poco?

La mia lezione tipo e' cosi:
circa 20 min di scale arpeggi esercizi vari poi un vocalizzo del panofka che ho studiato durante la settimana (a volte un'arietta)
e poi o un dettato musicale, o un po di teoria, o degli semplici esercizi di lettura a vista ecc ..

A volte penso di essere negato, ma a volte ci sono dei momenti bellissimi
quando studio e sento l'aria che entra e poi esce nel suono..
Ogni tanto mi dico .. "Luca ma che fai sei matto ti sei messo a cantare .. che cosa stupida .."
ma poi ogni giorno non vedo l'ora che arrivi quella mezzora .. e vado avanti ..

Ciao grazie ancora, un salutone,

Luca


Caro Luca,
scusa il ritardo nella risposta ma ho avuto l'influenza.
Voglio dirti solo una cosa che vale per tutti gli interrogativi che ti/mi poni:
se vuoi davvero cantare anche solo per te stesso non ti devi porre dei limiti e non ti devi mettere in condizioni di temere il giudizio altrui: studia, canta, sperimenta tutte le strade che ti si presentano in maniera libera. Ma consapevole: affidati a buone mani.
L'unico errore da non commettere è tentare di fare da solo senza il controllo di un insegnante preparato: la laringe è uno strumento potentissimo ma delicato.
Per il resto fai tutto quello che ti senti.
La struttura della lezione mi sembra ok.
Un'ultima cosa: ascolta le grandi voci.
A presto
Giulia
 
COMMENTI