Speciale L'insegnante di canto Speciale L'insegnante di canto
La responsabilità di un rapporto importante e delicato.
Intervista a Francesco Anile Intervista a Francesco Anile
Francesco Anile: la straordinaria storia del tenore che ha conquistato la Scala.
Intervista a Fiorenza Cossotto Intervista a Fiorenza Cossotto
Il solo nome di Fiorenza Cossotto evoca il repertorio lirico più importante
Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Lezioni canto lirico

08/01/2013

Salve,
fin da quando ero piccola (8 anni) canto nel coro della mia parrocchia: superata la fase in cui la voce "muta" sono stata assegnata nel settore dei contralti. Tre anni fa circa sono entrata a far parte di un coro polifonico più serio, qui alterno brani in cui canto da contralto (nei pezzi a 4 voci) a brani in cui canto da soprano II. Inoltre da un po' di tempo mi occupo delle prove per le bambine sempre nella mia parrocchia. Premetto che non ho mai studiato con una insegnante (ho 33 anni) e sento varie lacune tecniche e di "gestione vocale" che vorrei eliminare , soprattutto perché essendo piuttosto perfezionista di natura vorrei avere una guida per risolvere i miei problemi vocali (anche per evitare che con il tempo diventino dannosi). Vicino a dove abito c'è una scuola pubblica di musica con numerosi corsi fra cui canto lirico. La mia domanda in sostanza è:dato che le mie necessità sono imparare come usare la voce (sia quando canto da sola, come per esempio a dei matrimoni, che quando canto in coro) e un po' di teoria musicale legata al canto, potrebbe essere adeguato un corso individuale di canto lirico?
Grazie fin da ora per l'aiuto

Annamaria
 
 
Ciao Annamaria,
grazie per avermi scritto.
Mi sorge spontaneo chiedermi come mai, pur cantando tu da tanti anni, solo adesso senta l'esigenza di una guida e non ti sia mai rivolta ad un/una insegnante...
Forse senti che c'è "qualcosa che non va" nella voce?
Quelle che definisci lacune tecniche sono difficoltà relative a brani da eseguire o senti che "in generale" non sei sempre a tuo agio quando canti?
Questa è una distinzione molto importante perchè se il problema è generalizzato potrebbe essere la spia di un surmenage o di un affaticamento.
Non so, a intuito, mi sembra che si tratti di questo.
 
Riguardo allo studio nella scuola di musica: per quanto riguarda la teoria senz'altro è utile e aiuta anche il canto. Riguardo le lezioni individuali di lirica credo che vadano benissimo, a patto che l'insegnante sia in grado di capire la tua situazione e guidarti in un percorso che tenga conto dei tanti anni di "esperienza" che hai come corista e quindi delle abitudini vocali che, inevitabilmente, hai acquisito. Sincerati che abbia le carte in regola.
 
In bocca al lupo!
Giulia

 
COMMENTI