Diventa Socio di Cantare l'Opera® Diventa Socio di Cantare l'Opera®
Campagna associativa 2019
Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Dubbi, dubbi e solo dubbi!!

17/11/2014
Ciao Giulia,
seguo con interesse il sito Cantarelopera.com e adoro il tuo modo diretto e sincero di rispondere, ce ne fossero di più di persone così!
Da ciò che dici traspare l'amore e la dedizione totale alla musica.
 
Dopo i complimenti, passiamo a me. Studio canto lirico da 2 anni e mezzo. La mia avventura è iniziata in una corale lirica (arrivavo dal leggero, facevo musical ma totalmente da autodidatta). All'audizione mi sono presentata con "La vergine degli angeli" utilizzando un'impostazione pseudo-lirica che mi ero inventata per cantare un repertorio "serio" durante cerimonie e simili. In quella sede sono stata classificata tra i soprani primi (avevo 22 anni).
Su consiglio del Maestro ho iniziato a prendere lezioni individuali da soprano (classificazione confermata anche dal maestro individuale). In questi due anni ho avuto occasione di partecipare a diverse opere in coro e al saggio conclusivo dell'anno scorso mi sono presentata con "Vissi d'arte" e tutti (maestro in primis) si sono detti soddisfatti della mia esecuzione nonostante io avessi una paura assurda data la difficoltà. Ad oggi, dunque, sarei un soprano drammatico che in vocalizzo sale al re5 ma ho mille dubbi!
Ti spiego: spesso la mia voce mi sembra sgranata, non bene in maschera ma proprio non riesco a capire cosa voglia dire girare il suono... sono sensazioni che non riesco a percepire. Mi accorgo esclusivamente di quando il suono scende in gola, allora mi fermo e mi riassesto. 
 
Veniamo alle domande:
 
1) nonostante la classificazione che mi hanno dato all'inizio, può essere che la mia voce sia cambiata e in questi 2 anni sia diventata piuttosto un mezzo soprano? In vocalizzo parto dal sib3 e arrivo al re5 ma le note su cui mi sento più sicura, intensa e agile in aria sono fa4 sol4 e la4
 
2) mi consigli un fonetogramma per capire esattamente il mio registro vocale?
 
3) dati questi problemi di localizzazione della voce mi consigli un trattamento dalla logopedista? Il  mio maestro lo ritiene superfluo in quanto ritiene sia un problema dovuto alla mia inesperienza che si risolve con un piccolo riassesto.
 
Sono confusa e non vorrei assolutamente rovinarmi la voce.
 
Grazie mille!!!
Alessandra


Carissima Alessandra,
grazie per gli speciali complimenti che mi fai... molto graditi.
 
Intanto ti dico che i tuoi dubbi sono condivisi dalla maggior parte degli studenti di canto. In particolare la classificazione della voce o registro vocale è un argomento sempre presente nei discorsi dei cantanti, e ricevo moltissime lettere sull'argomento.
Il fonetogramma dà classificazioni e indicazioni statistiche, non certo musicali ( il registro vocale è legato anche e soprattutto all'attitudine vocale e musicale), quindi, a mio avviso, non serve.

Prima di passare però all'argomento che mi sembra più interessante e da valutare ossia quella che tu definisci "voce sgranata" vorrei fare un'osservazione generale:  tutte le questioni che poni andrebbero affrontate prima di tutto dal Maestro di canto! Dalla tua lettera emerge infatti una sorta di smarrimento, come se non ti sentissi sicura, guidata a dovere. Su questo devi riflettere: se c'è una sicurezza che bisogna avere, almeno nei primi anni di studio è proprio l'insegnante di canto!!
Riguardo la "voce sgranata", qui ci starei un po' più attenta: cosa significa: aria nella voce, suoni non perfettamente puliti, oppure decisamente "sporchi"? E' sgranata solo in una zona oppure in tutta la tessitura? Potrebbe essere solo una questione di posizione del suono, ma anche sintomo di una non perfetta adduzione delle corde vocali dovuta a una tecnica non corretta. In questo caso più che un trattamento logopedico sarebbe indicata una visita foniatrica per escludere problemi alle corde.
Anche in questo caso però, il primo consiglio dovrebbe provenire dal tuo insegnante. Quindi, tra i tanti dubbi che hai, fatti balenare quello che forse dovresti essere seguita meglio...
Un abbraccio
 
Giulia
 
COMMENTI