Diventa Socio di Cantare l'Opera® Diventa Socio di Cantare l'Opera®
Campagna associativa 2019
Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Consulenza per l'esame di ammissione al Conservatorio

05/02/2015
Gentile Giulia,
ho avuto il piacere di imbattermi nel sito Cantarelopera.com che trovo davvero utile ed esaustivo soprattutto per chi, come me, si trova da poco nel mondo della lirica.
Le spiego in breve: ho 28 anni e mi sono avvicinata per la prima volta alla Lirica all’incirca due anni fa, dopo aver conseguito un diploma di recitazione e fatto per qualche anno l’attrice di teatro. 
Ho cominciato il canto così per sfizio, invece in poco tempo la mia voce è cresciuta e si è timbrata in modo significativo. Da qui il consiglio del mio Maestro di provare ad entrare al triennio del Conservatorio di Roma.
Ora…mi fido molto del mio insegnante, ma vorrei comunque un parere esterno. Che realtà si trova a queste ammissioni?
Io sono totalmente digiuna di questo ambiente e vorrei capire se si richiede già una forte formazione alle spalle o se possa essere sufficiente una buona vocalità e una preparazione abbastanza “basic”. Inoltre, secondo lei, è possibile aspirare ad una successiva carriera anche partendo a quest’età?
Chiedo scusa se la mia domanda appare contorta, ma spero abbia capito cosa intendo.
Purtroppo leggendo altri forum ho visto che si parla di cantanti già formate, soprattutto straniere, che hanno priorità assoluta alle audizioni e inoltre mi rendo conto che le cantanti cominciano molto prima, rispetto alla mia età, il percorso di studi. Indi, mi rimetto a lei.
Ultima domanda, anche se vedo che è un argomento molto sentito anche dagl’altri cantanti.
La mia estensione è di mezzosoprano (per ora dal fa2 al si4 naturale) ma spesso riesco ad arrivare al do5 anche se non a voce pienissima: nel tempo e con lo studio la mia estensione potrà aumentare secondo lei?
Ho visto che la classificazione dei soprani è fino al do5 ma mi sembra che in realtà per essere soprano si debba salire un po’ di più, no? Un domani mi sarà possibile cantare arie da soprano drammatico?
Grazie infinite!
Attendendo una sua cortese risposta le porgo cordiali saluti.
Sofia


Ciao Sofia,
l'esame di ammissione al triennio è sicuramente selettivo.
Dovrai sicuramente aspettarti una certa "concorrenza" 
Sicuramente saprai come si svolge l'esame, quindi immagino che la tua preparazione sia adeguata.
Nel canto però c'è una grossa variabile da tenere in considerazione: la voce!
Intendo dire che a volte si preferisce accogliere studenti che non hanno una storia formativa consistente ma buone doti vocali; così, a sensazione, mi sembrerebbe il tuo caso, visto che in poco tempo dici di aver maturato una vocalità significativa.
Certo, mi piacerebbe ascoltare qualcosa per poter esprimere un parere compiuto (se ti va mandami una breve registrazione). In ogni caso mi fiderei del tuo insegnante il quale, se ti spinge a questa scelta, avrà sicuramente ragioni valide per farlo. 
Riguardo all'età: prima di tutto non sei vecchia, in più canti da mezzosoprano...va bene.. non fartene un problema! Non pensarci, può crearti insicurezze che trasmetterai anche a chi ti ascolta. Quindi dimentica l'età e vai per la tua strada!
Sull'estensione: si, può aumentare. Anche se sarebbe più corretto dire che puoi "scoprire" ulteriormente la tua voce: due anni di studio sono pochi per dire di aver esplorato tutte le proprie potenzialità. E' chiaro che quando ti spingi verso l'acuto l'estensione si "conquista" nota per nota, semitono per semitono, quindi non aspettarti di arrivare al Fa sovracuto... ma certamente acquisterai altre note.
Il cantare da mezzo o soprano drammatico però non dipende solo dall'estensione: il repertorio è frutto di scelte musicali, di opportunità vocale e di "agio" della voce.
Quindi tempo al tempo.

Un saluto!
Giulia
 
COMMENTI