Intervista a Francesco Anile Intervista a Francesco Anile
Francesco Anile: la straordinaria storia del tenore che ha conquistato la Scala.
Speciale L'insegnante di canto Speciale L'insegnante di canto
La responsabilità di un rapporto importante e delicato.
Intervista a Fiorenza Cossotto Intervista a Fiorenza Cossotto
Il solo nome di Fiorenza Cossotto evoca il repertorio lirico più importante
Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Come iniziare da 36?

29/06/2011
Cara Giulia,
sono Serena e ho 36 anni. Sono diplomata e nonostante ci sia sempre da imparare e perfezionare, sono abbastanza padrona del mio strumento, canto ma purtroppo non riesco a farmi notare ...
i concorsi lirici più importanti honno un limite d'età e cosi anche le agenzie e i teatri che pur non ammettendolo ufficialmente preferiscono i giovanissimi.
Io non mi sento troppo in ritardo x questo lavoro. x me cantare è importante quanto vivere "voglio",dico a me stessa,salire sul palcoscenico.
Vorrei davvero essere una Musetta o una Lucia sul palcoscenico di un teatro: come posso fare?


Cara Serena,
la questione dell'età è ricorrente nelle lettere che ricevo.
Al di là del dato oggettivo, è una sensazione molto diffusa quella di essere "in ritardo". Io stessa l'ho provata, pur molto giovane.
ll mito della giovinezza legato al successo è uno stereotipo tutto dei nostri giorni.
Per tua fortuna tu non la vivi così e credo che questa possa essere la tua arma vincente.
Concorsi senza limite d'età ci sono, ma spesso non sono abbastanza "seri".
Credo che dovresti puntare a farti ascoltare in teatro.
Il "Belli" di Spoleto organizza ogni anno libere audizioni (alle quali anch'io ho partecipato una volta) molto interessanti.
Comunque su www.cantarelopera.com c'è un'ottima selezione di concorsi e audizioni. Dai un'occhiata. Se desideri profondamente e autenticamente di cantare, e se come dici, sei "padrona" dello strumento, realizzerai sicuramente il tuo sogno.
Credici.
Ciao
Giulia

 
COMMENTI