Diventa Socio di Cantare l'Opera® Diventa Socio di Cantare l'Opera®
Campagna associativa 2019
Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Classificazione vocale

03/11/2014
Gentile Giulia,
mi chiamo Giorgio, sono di Trieste e ho 36 anni; appassionato di musica seria (o classica che dir si voglia) da mezza vita e bambino fissato per larga parte d'infanzia col melodramma (cantavo con voce più tenorile che bianca o femminile), da soli due anni circa mi diletto in canto lirico ma al momento per svariati motivi senza insegnante, dunque in maniera pericolosamente autodidattica.
Sono all'affannosa ricerca della definizione della mia tipologia vocale precisa. So che senza ascoltarmi è quasi impossibile essere chirurgici nell'individuazione di registro e tipologia, ma mi accontenterei di un'ipotesi formulata da una come Lei che se ne intende. Un'ipotesi non troppo vaga alla luce dei dati che mi appresto a fornirLe :

estensione (solo note cantate, magari con difficoltà ma cantate in modo liricamente decente) =  Mi 1 - Lab 3 (molto più agevoli gli estremi bassi rispetto agli estremi acuti)

ottava di tessitura =  Re 2 - Re 3

passaggi di registro =  il primo sul La 2, il secondo sul Re 3

prima mia nota presa con agio e liricamente piena è il Sol 1, l'ultima il Fa 3 (meglio il Sol 1, comunque)

Tendo a strillare e stimbrare e sgolarmi oltre il Mi 3, perché credo proprio di aver assimilato poco e male del canto di testa.
La prima nota a rappresentare per me già un acuto è il Fa 3, anche se la sensazione di massimo mio acuto potenzialmente naturale l'ho cimentandomi con il Sol 3.
Da quel che mi dicono parrebbe io abbia una voce molto calda, piena e scura ma non troppo.
Sembra apprezzabile la mia area di canto di petto, mentre quando emetto gli acuti divento spesso sgradevole in quanto la voce si schiarisce troppo e perde pienezza, profondità e vibrazione.
Ok, io ci ho provato.
Grazie in ogni caso anticipatamente per la risposta.


Gentile Giorgio,
dalle notizie che mi dai si deduce che tu possa essere un bass-baritono.
Però la vera classificazione vocale non è solo un fatto statistico, tiene conto infatti del colore e della "pasta" della voce, delle attitudini vocali.
Per questo motivo è sempre consigliabile farsi ascoltare.
 
La tua difficoltà sugli acuti potrebbe dipendere anche da una tecnica non perfetta (visto che studi solo da due anni).
Ma, anche qui, stiamo parlando "in teoria".
Spero comunque di averti dato qualche indicazione.
 
Un caro saluto
Giulia
 
COMMENTI