Speciale L'insegnante di canto Speciale L'insegnante di canto
La responsabilità di un rapporto importante e delicato.
Intervista a Fiorenza Cossotto Intervista a Fiorenza Cossotto
Il solo nome di Fiorenza Cossotto evoca il repertorio lirico più importante
Intervista a Francesco Anile Intervista a Francesco Anile
Francesco Anile: la straordinaria storia del tenore che ha conquistato la Scala.
Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Canto Lirico e Moderno

04/06/2012
Salve Giulia,
stavo vagando per internet ed ho trovato questo bellissimo sito.
Le sue risposte sono salienti e ben dettagliate.
Volevo chiederti anche io una cosa e spero che almeno lei riesca a chiarire questo dubbio che mi perseguita.
Ho 20 anni e studio lirica in conservatorio da quest'anno con un bravissimo insegnante (negli anni precedenti ho studiato da privatista ma non ho imparato molto).
Ho una grande passione per l'opera però amo anche comporre e cantare le mie cose con un'impostazione più sul leggero.
Ciò può danneggiarmi?
Cioè è possibile fare sia lirico che moderno?
Grazie in anticipo.
Distinti saluti,
Laura.
 
 
Ciao Laura,
grazie per i complimenti, fanno sempre piacere.
 
Riguardo la domanda che mi poni, mi sento di rassicurarti e di dirti che puoi tranquillamente cantare le tue canzoni.
Il problema lirica/leggera si pone quando l'uso della voce diventa professionale o lo studio si fa impegnativo.
Diverso è se tu mi volevi chiedere se puoi studiare sia lirica che moderno.
Studiare lirica significa intraprendere una strada precisa regolata da un meccanismo vocale molto raffinato.
Se cantare le tue cose è un semplice hobby, puoi farlo sempre quando ne hai voglia, cantando con naturalezza.
 
Se invece vuoi apprendere anche la "tecnica" del moderno il discorso cambia, e ti direi di non fare le cose contemporaneamente.
C'è chi sostiene che si canti "in un solo modo": io non sono assolutamente d'accordo. Lo studio del canto moderno è in contrasto con l'impostazione lirica che fa della ricerca della risonanza della voce il suo obiettivo principe. Ben diverso dal cantare con il microfono e con vari effetti (ad esempio il "soffiato" o falsetto) che sono essenziali per l'espressività nella musica "Leggera" ma banditi dalla lirica.
Scrivimi ancora se vuoi, l'argomento è molto interessante.
  
Un caro saluto
 
Giulia
CONTINUA A LEGGERE LE RISPOSTE DI GIULIA
 
COMMENTI