Intervista a Francesco Anile Intervista a Francesco Anile
Francesco Anile: la straordinaria storia del tenore che ha conquistato la Scala.
Speciale L'insegnante di canto Speciale L'insegnante di canto
La responsabilità di un rapporto importante e delicato.
Intervista a Fiorenza Cossotto Intervista a Fiorenza Cossotto
Il solo nome di Fiorenza Cossotto evoca il repertorio lirico più importante
Tecnica vocale
Giulia risponde, chiedi anche tu un consiglio
Scrivi a Giulia Segui Giulia su Facebook

Apertura della bocca

05/05/2014
Salve Giulia,

sono un basso di 25 anni, studio da quando ne avevo 19 e sto iniziando ora a fare le prime cose in teatro.
Al momento sto affrontando un problema tecnico riguardo l’apertura della bocca. La mia insegnante mi ha sempre spinto a ad assumere una posizione delle bocca verticale ma molto aperta, anche se io ho avuto sempre una certa difficoltà in questo.
Mi è sempre sembrata una posizione piuttosto innaturale e ho avuto spesso la percezione che mi creasse una serie di tensioni nella gola. Ultimamente sto provando una posizione molto più rilassata, cerco di pensare il meno possibile alla mandibola in una postura molto morbida.
Negli acuti vedo che tende abbastanza naturalmente a scivolare verso il basso anche se effettivamente si tratta di una posizione mediamente un po’ socchiusa. Non so ancora bene come comportarmi, però è certo che con questa nuova posizione ho acquistato una maggiore morbidezza nella linea e ho notevolmente ridotto le difficoltà sul passaggio (su cui sbattevo la testa da molto tempo e senza risultati soddisfacenti).

Cosa ne pensi?
Grazie mille.


Ciao Umberto,
penso che tutte le posizioni rigide, pre-stabilite siano causa di tensioni e quindi assolutamente da evitare.
Continua nella tua ricerca che mi sembra ti stia conducendo verso la strada della morbidezza e della naturalezza, indispensabili per cantare bene.
 
Un abbraccio
Giulia
 
COMMENTI