Diventa Socio di Cantare l'Opera® Diventa Socio di Cantare l'Opera®
Campagna associativa 2017
News    |    anno 2013

Simon Boccanegra - 25a Stagione Lirica dell’Isola Bergamasca

lunedì 18
feb 2013
Il baritono Marzio Giossi

Domenica 24 febbraio a Ponte San Pietro (Bg)

In scena il vibrante timbro del bergamasco Marzio Giossi: un autentico baritono verdiano
Con lui Francesco Ellero D’Artegna, Francesca Ruospo e Giorgio Casciarri per un cast di primissimo piano


Prosegue l’omaggio a Giuseppe Verdi in occasione del bicentenario della nascita del grande compositore, con il quarto appuntamento della 25a Stagione Lirica dell’Isola Bergamasca, organizzata dall’Associazione Amici della Lirica Giulietta Simionato Filago.

Domenica 24 febbraio alle ore 15.30, al Teatro San Pietro di Ponte San Pietro andrà in scena, integralmente con accompagnamento al pianoforte, il Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi.

La genesi del Simon Boccanegra venne dalla proposta per una nuova opera avanzata a Verdi dalla dirigenza del Teatro La Fenice nella primavera 1856. Fu Verdi a scegliere il soggetto, mutuandolo dal dramma omonimo scritto nel 1843 dal drammaturgo spagnolo Antonio Garcìa Gutiérrez. L’opera, nella versione del 1857, fu il penultimo frutto della collaborazione con Francesco Maria Piave, già autore di numerosi libretti verdiani fra i quali Ernani, Rigoletto e Traviata. Già dal 1880, tuttavia, era alle prese col nuovo Simone, avvalendosi della collaborazione con Boito. La nuova versione esordì con grande successo il 24 marzo 1881 alla Scala di Milano.

Nel ruolo del titolo il famoso baritono Marzio Giossi, che con il suo vibrante ed interessante timbro si rivela essere l’autentico baritono lirico verdiano, la cui perfezione stilistica è stata apprezzata lo scorso ottobre al settimo Bergamo Musica Festival in cui ha vestito i panni di Cecil nella Maria Stuarda a fianco di Mariella Devia. Da 25 anni canta in tutto il mondo (Scala, Parma, Torino, Palermo, Verona, Macerata, Torre del Lago, Ginevra, Montecarlo, Parigi, Orange, Tolosa, Liegi, Dublino, Santander, Palm Beach, Osaka, Tokyo). È il 25° Premio Mascagni d’oro 2005 di Bagnara di Romagna ed ha inciso diversi cd e dvd (Don Pasquale, Maria Stuarda, Simon Boccanegra, Pagliacci, Rigoletto, Macbeth, Marescialla d’Ancre e La rondine).

Il basso Francesco Ellero D’Artegna darà voce a Jacopo Fiesco. Ha vinto prestigiosi concorsi, tra cui Voci Verdiane di Busseto, Toti dal Monte di Treviso, Mario del Monaco di Castelfranco Veneto e Luciano Pavarotti International Voice Competition di Philadelphia. Ai debutti nel Nabucco all’Arena di Verona (1981) e nell’Aida alla Scala (1986), hanno fatto seguito presenze presso i teatri di Madrid, Barcellona, Monaco, Parigi, Ginevra, Zurigo, Berlino, Amburgo, Vienna, Venezia, New York e collaborazioni con direttori d’orchestra come Muti (Nabucco, Scala, 1986), Prêtre, Colon, Patané, Santi, Gavazzeni, Davis, Mehta e Gardiner. Vanta una ricca produzione discografica per Decca, Erato, Philips, Bmg, Nightingale, DG-Archiv.

Maria Boccanegra sarà il giovane soprano Francesca Ruospo. Vincitrice di numerosi concorsi internazionali, si diploma presso l’Accademia di perfezionamento per Cantanti Lirici del Teatro alla Scala di Milano, istituzione con la quale continua ad intrattenere una assidua collaborazione artistica. Ha frequentato l’Accademia Lirica Internazionale di Katia Ricciarelli e l’Ateneo Internazionale della Lirica di Sulmona e si è esibita in importanti teatri fra cui Piccinni di Bari, Marrucino di Chieti, Comunale di Modena e di Piacenza. Alla Scala ha cantato Così fan tutte (2007) e Le nozze di Figaro (2008). Ha al suo attivo un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero: Milano, Ravello, Seul, Chicago, Strasburgo (Parlamento Europeo), Londra, Pechino, Abu Dhabi, Toronto, Montreal, Vilnius, Mosca.

L’intenso tenore Giorgio Casciarri darà la sua solida e squillante vocalità a Gabriele Adorno. Casciarri ha cantato nei più importanti teatri italiani tra cui Scala, Comunale di Firenze, La Fenice di Venezia, Opera di Roma, Carlo Felice di Genova, Verdi di Trieste, Massimo di Palermo, Regio di Parma, Arena di Verona, Sferisterio di Macerata, Festival di Torre del Lago. All’estero si è esibito al Metropolitan di New York, alla Staatsoper e alla Volksoper di Vienna, alla Deutsche Oper di Berlino, al Festspielhaus di Salisburgo, al Concertgebown di Amsterdam e nei teatri di Copenaghen, Helsinki, Marsiglia, Nizza, Nancy, Lisbona, Oviedo, Lipsia, Francoforte, Colonia, Stoccolma, Detroit, Las Palmas, Bilbao, Budapest.

Al loro fianco si esibiranno Enrico Marabelli (Paolo Albiani), Giovanni Guerini (Pietro), Sergio Rocchi (Capitano dei Balestrieri) ed Elisabetta Cesarotto (Un’ancella di Amelia).
I cantanti saranno accompagnati al pianoforte da Damiano Carissoni e dal Coro Lirico del Teatro Verdi di Padova diretto da Pietro Perini. Il coordinamento scenico è affidato a Valerio Lopane.

L’opera è prodotta dall’Associazione Amici della Lirica Giulietta Simionato di Filago in collaborazione con: Comunità Isola Bergamasca, Promoisola, Consorzio B.I.M., con le amministrazioni comunali di Bonate Sopra, Bottanuco, Brembate, Capriate San Gervasio, Chignolo d’Isola, Filago, Madone, Ponte San Pietro e Presezzo e con la Biblioteca e la Parrocchia di Ponte San Pietro.

I prossimi appuntamenti saranno Rigoletto il 23 marzo a Brembate (Bg) ed Ernani il 27 aprile a Chignolo d’Isola (Bg).


Per ulteriori informazioni: mgrazia.carminati@tiscali.it, tel. 035.994560 oppure 339.1137272.

 
Il basso Francesco Ellero D’Artegna
Il soprano Francesca Ruospo
Il tenore Giorgio Casciarri
LASCIA UN COMMENTO