News    |    anno 2021

Ruggiero Leoncavallo PAGINE INEDITE

domenica 21
feb 2021
Registrazione promossa dal Festival Internazionale Ruggiero Leoncavallo di Montalto Uffugo (CS)
Direttore artistico del Festival M° Filippo Arlia
Recorded from 28th to 29th January 2021
Ateneo della Filarmonica – Nocera Terinese
 
Raffaele CacciolaProducer & Suond Engineer
Gianluca LaponteSound Technicians
BartokStudio Editing and Mastering
Artistic DirectorRaffaele Cacciola
Graphic and Design - Biago Laponte
 
Etichetta Movimento Classical
 
Il 21 febbraio uscirà in tutte le librerie d’Italia “Ruggiero Leoncavallo, pagine inedite”, il disco promosso dal Festival Internazionale Ruggiero Leoncavallo di Montalto Uffugo (CS), direttore artistico M° Filippo Arlia, contiene brani del compositore napoletano mai divulgati discograficamente finora, che vedono la luce in una registrazione ad opera dell’etichetta discografica Movimento Classical, in un’inedita proposta eseguita da musicisti e cantanti di fama internazionale, come Kristian Benedict, tenore lituano che ha calcato i palcoscenici di tutto il mondo, ma anche da giovani talenti del Conservatorio Tchaikovsky di Catanzaro.
Interpretato dalle più illustri bacchette e cantato dalle più suadenti voci del XX secolo, Ruggiero Leoncavallo è stato indubbiamente uno dei compositori più prestigiosi dell'Ottocento verista italiano. Autore di pregevoli titoli, nonché di svariate operette e romanze, egli deve la sua consacrazione artistica a "Pagliacci", opera dalle appassionanti note melodrammatiche profondamente intessute della sapienza musicale più acuta del Maestro e di cui Montalto Uffugo, nevralgico centro del cosentino, si erge a suo scenario d'ispirazione. Fu proprio nella piazza centrale del suggestivo borgo montaltese, difatti, che si consumò lo storico fatto delittuoso al quale Leoncavallo assistette personalmente e che ispirò l'ardire del suo più celebre componimento.Fiera dell'inscindibile legame tra il luogo della memoria e l'afflato compositivo, la città di Montalto Uffugo omaggia ormai da vent'anni la grandezza di Leoncavallo con il Festival Internazionale a lui dedicato.
Dopo aver ospitato sul suo palcoscenico artisti di risonanza mondiale, il Festival Leoncavallo oggi si propone una più viva ed entusiasmante sfida ovvero quella di riscoprire le opere inedite e sconosciute del compositore napoletano.
Alle soglie del terzo millennio, in cui la musica classica ha ormai pressoché esaurito la sua sperimentazione strumentale e del suo repertorio, l'ambizione della riscoperta dell'inedito diventa preziosissima agli occhi di tutti i melomani e i fedeli appassionati al genere. Al di là delle pure disquisizioni estetiche, il presente lavoro così come lo stesso Festival Internazionale di Montalto Uffugo, intendono, dunque, contribuire al riscatto culturale nei confronti dell'immagine qualunquista di una Calabria inadeguata. Forte e vivida é la volontà istituzionale di investire in progetti culturali di ampio respiro, nella convinzione che l'arte e la musica siano strumenti di opportunità concreta per i giovani talenti della Calabria, terra spesso martoriata ma da sempre fiera e feconda di arte.

 
LASCIA UN COMMENTO