Promozioni di primavera su www.cantarelopera.com Promozioni di primavera su www.cantarelopera.com
Chiedi informazioni a info@cantarelopera.com
News    |    anno 2014

Polifonie organistiche e corali al Santuario della Madonna Pellegrina

martedì 20
mag 2014
Sarà il coro ad unire le sue voci a quella dell'organo, venerdì 23 maggio 2014, ore 21, al Santuario della Madonna Pellegrina (via d’Acquapendente 60 – Padova), per il penultimo appuntamento del 55esimo Ciclo di concerti di Maggio 2014 organizzato dal Centro Organistico Padovano con il patrocinio del Comune di Padova.
Il C.O.P. Centro Organistico Padovano con sede in Padova (via F. d’Acquapendente n.60) è un’associazione senza scopo di lucro e si prefigge di organizzare annualmente due cicli di concerti, ad ingresso libero, di musiche, prevalentemente d’organo, presso il Santuario della Madonna Pellegrina. L’iscrizione al Centro è aperta a chiunque intenda appoggiare l’iniziativa come socio ordinario o sostenitore. Si effettua presso la segreteria del Santuario.
Protagonisti della serata le 34 voci, in buona parte giovani, della Corale Polifonica di Calceranica al Lago (Tn), vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, diretta e accompagnata all’organo dal M. Gianni Martinelli, musicista autodidatta ed apprezzato solista d’organo. Gianni Martinelli è direttore della Corale dal 1978, successore del padre Angelo Martinelli che l'ha fondata, ed ha impresso al coro una nuova personalità, guidandolo in uno studio approfondito e metodico della composizione polifonica di tipo classico e portandolo alla conoscenza di opere ed autori di ogni epoca, fino ad immergere i coristi in un mondo dalla ricchezza inesauribile.
Inizia il concerto con due tra gli esempi più straordinari di polifonia sacra per voci sole senza accompagnamento strumentale, Ave Maria di T. L. da Victoria (1548-1611) e Sicut cervus di G.P. da Palestrina (1525 ca. - 1594), si prosegue poi in una sorta di excursus della polifonia classica e romantica con Sit getreu bis in den tod J. C. Bach (1735-1782) e Her nun lässest du di F. Mendelssohn Bartholdy (1809-1847) fino ad arrivare al contemporaneo, che guarda verso l’antico, con Lux fulgebit di Michele Pozzobon (1955) e Laudate del compositore norvegese Knut Nysted (1915), profondamente influenzato dalla musica di Palestrina.
Segue un intermezzo per organo solo con alcuni brani “insoliti” come la Sonata II in fa maggiore di Andrea Lucchesi (1741-1801), compositore e organista veneto, esponente del classicismo, la Sonata in sol maggiore di Vincenzo Bellini (1801-1835), più noto al pubblico per la produzione lirica e la Sifonia in do maggiore di Antonio Baccillieri (1783-1876).
 
Si ritorna ad esplorare le sonorità dei giorni nostri con Beata viscera Mariae Virginis di R. di Marino (1965), Padre Nostro del russo Nikolay Nikolayevich Kedrov (1871-1940), compositore di musica liturgica, Spirit of God di J. E. Moore jr (1921-2007), Jubilate Deo Universa terra dell’ungherese László Halmos (1909-1997), O Sacrum Convivium di Luigi Molfino (1916-2012).
Si conclude il concerto con due rappresentanti della nuova generazione di compositori con Ubi Caritas del trentacinquenne norvegese Ola Gjeilo (1978) e Jubilate Deo del trentottenne bellunese Manolo da Rold (1976).
 
Ultimo appuntamento, inserito anche all’interno della Rassegna SacreArmonie 2014, giovedì 29 maggio 2014, ore 21, con l’Orchestra di Padova e del Veneto diretta dal M. Gabriele Dal Santo ed il solista all’organo Nicolò Sari. Nel concerto si mettono a confronto “classico e moderno”, con C.P.E. Bach, W.A. Mozart e B. Bettinelli.
 
L’ingresso a tutti i concerti è libero e gratuito.


Per informazioni:
Centro Organistico Padovano: 049 685716
e-mail: gfmorandin@alice.it
www.madonnapellegrina.it

Ufficio Stampa:
Studio PRP di Alessandra Canella
Via delle Belle Parti 17 - 35139  Padova
mob. (+39) 345 7154654
E-mail: ufficiostampa@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it
 
LASCIA UN COMMENTO