Promozioni di primavera su www.cantarelopera.com Promozioni di primavera su www.cantarelopera.com
Chiedi informazioni a info@cantarelopera.com
News    |    anno 2014

Laboratorio di Musica Barocca dei Conservatori del Veneto - VII Edizione

mercoledì 20
ago 2014
Al via la VII edizione del Laboratorio di Musica Barocca dei Conservatori del Veneto a Villa Contarini
Il 17, 18 e 19 settembre 2014, nei Conservatori di Venezia e Padova, star internazionali del Barocco prepareranno e selezioneranno i migliori allievi dei Conservatori del Veneto nell’ambito del “VII Laboratorio di Musica Barocca dei Conservatori del Veneto”

Prende il via mercoledì 17 settembre 2014, presso i Conservatori di Venezia e Padova, il Laboratorio di Musica Barocca dei Conservatori del Veneto, seminario di studio di ampliamento delle attività didattiche dei corsi ordinamentali ed accademici di musica antica, che costituisce il polo veneto d'eccellenza internazionale per lo studio e l'esecuzione del repertorio del Seicento-Settecento.

Giunto alla VII edizione, il Laboratorio di Musica Barocca, organizzato dal Consorzio tra i Conservatori del Veneto, con il contributo dalla Regione Veneto e il patrocinio della Fondazione “G.E. Ghirardi”, è dedicato quest’anno alla musica scritta per la Cappella Marciana. Il programma del Laboratorio, infatti, sarà costituito, dagli inediti Vespri per San Pietro Orseolo Doge di Venezia di autori della Scuola Marciana, con orchestrazione di Baldassarre Galuppi, secondo lo studio e l'edizione del manoscritto del M. Franco Rossi e da Quattro concerti per strumenti solisti e orchestra di Antonio Vivaldi: per due oboi, per due corni, per liuto e per 4 violini.

Il Laboratorio di Musica Barocca, che mira al coinvolgimento dei sette Conservatori del Veneto e di importanti istituti musicali europei di pari grado, si articolerà in due fasi: una prima fase, dal 17 al 19 settembre 2014, e una seconda dal 22 al 27 settembre 2014.

La prima fase sarà aperta e gratuita per gli studenti iscritti e sarà costituita da laboratori e seminari di studio preparatori, integrati da lezioni e conferenze che si svolgeranno presso il Conservatorio di Padova e di Venezia.

Gli allievi iscritti ai seminari saranno preparati, nella disciplina scelta, da un gruppo di docenti di fama internazionale, affermati nell’ambito della musica Barocca: il contralto Sara Mingardo, i soprani Lia Serafini e Cristina Miatello, il mezzosoprano Romina Basso ed il tenore Vincenzo Di Donato per il laboratorio vocale per coristi e solisti (Conservatorio di Venezia, 17-18-19 settembre 2014, ore 10.00-13.00 e 14.00-17.00); gli oboisti Paolo Faldi e Stefano Vezzani, il cornista Dileno Baldi, i violinisti Davide Amodio ed Enrico Parizzi, il gambista Alberto Rasi per il laboratorio d’orchestra (Conservatorio di Padova, 17-18-19 settembre 2014, ore 10.00-13.00 e 14.00-17.00); Tiziano Bagnati e Miranda Aureli (basso continuo), Franco Rossi (musicologo) per il laboratorio di basso continuo (Conservatorio di Venezia, 17-18-19 settembre 2014, ore 10.00-13.00 e 14.00-17.00).

La seconda fase del Laboratorio, dal 22 al 27 settembre 2014, offrirà l'opportunità agli allievi selezionati al termine del corso di preparazione (54 studenti effettivi) di partecipare alla concertazione e alle esecuzioni pubbliche presso la Villa Contarini di Piazzola sul Brenta (Padova), a Modena, nell'ambito del Festival “Grandezze e Meraviglie”, e presso la Basilica di S. Marco a Venezia.
Il Laboratorio di musica barocca è un’esperienza formativa di primissimo piano per tutti gli allievi dei Conservatori del Veneto che avranno occasione di perfezionarsi con grandi maestri del panorama internazionale. Nelle scorse edizioni sono stati invitati illustri maestri concertatori, l'eccellenza mondiale nel settore: Ton Koopman (2007), Christopher Hogwood (2008), Roy Goodman (2009-2010) e Alfredo Bernardini (2011-2012). Quest’anno la concertazione sarà affidata a Francesco Erle, docente del Conservatorio di Venezia, compositore e direttore con un’intensa attività concertistica, che lo vede impegnato principalmente alla guida del suo ensemble, la Schola San Rocco.

Il laboratorio prevede che le esecuzioni siano affidate prevalentemente a studenti di tutti i Conservatori, eventualmente affiancati dai rispettivi insegnanti e da studenti provenienti da altri paesi e istituzioni, interessati a partecipare a un’iniziativa che trova nella musica un modo straordinariamente vivo di crescere assieme.

Il Consorzio dei Conservatori del Veneto (CCVEN), esperienza unica in Italia, permette la realizzazione di iniziative formative e artistiche di livello internazionale, mettendo insieme le competenze delle sette istituzioni di alta formazione artistico culturale operanti in regione. “Oltre all’ORCV (Orchestra regionale dei Conservatori del Veneto), spiega Maria Nevilla Massaro, direttore del Conservatorio di Padova e attuale Presidente del Consorzio dei Conservatori del Veneto, il consorzio si pone l’obiettivo di valorizzare, attraverso varie iniziative, il patrimonio culturale e storico veneto.


Per informazioni:
http://ccven.org/
segreteria@ccven.org


Ufficio Stampa Studio Pierrepi
Alessandra Canella
Via delle Belle Parti 17
35139 Padova
canella@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it
 
LASCIA UN COMMENTO