Diventa Socio di Cantare l'Opera® Diventa Socio di Cantare l'Opera®
Campagna associativa 2017
Diventa Socio di Cantare l'Opera® Diventa Socio di Cantare l'Opera®
Campagna associativa 2017
News    |    anno 2011

"L'occasione fa il ladro" di Rossini in tournée: 3 dicembre al Teatro Comunale di Treviso

venerdì 02
dic 2011
Sabato 3 dicembre alle 20.45 al Teatro Comunale Mario del Monaco di Treviso (con replica domenica 4 alle 16) prosegue la tournée italiana deL’occasione fa il ladro diGioachino Rossini, storica produzione del Rossini Opera Festival firmata da Jean-Pierre Ponnelle, andata in scena al Teatro alla Scala nel 2010 con i cantanti solisti e l’orchestra dell'Accademia del Teatro alla Scala sotto la direzione di Daniele Rustioni. A riprendere la divertente farsa in un atto ancora una volta Sonja Frisell.
La tournée, partita da Reggio Emilia (Teatro Valli, 26, 27 novembre), si concluderà il 10 e 11 dicembre al Teatro Dante Alighieri di Ravenna.

Scritta in soli undici giorni da un giovanissimo Rossini, L’occasione fa il ladro andò in scena al Teatro San Moisè di Venezia nel 1812. Nel segno tipico della farsa, che coniuga divertimento e vitalità attraverso colpi di scena e agnizioni inaspettate, i protagonisti della vicenda si scambiano reciprocamente identità innescando una serie di equivoci che inevitabilmente si ricompongono per assicurare il lieto fine.
“Notte buia e tempestosa”, avverte il libretto. In una locanda si riparano Don Parmenione e il Conte Alberto; il primo, si scoprirà poi, all’inseguimento di una giovane sedotta e abbandonata; il secondo in viaggio verso la promessa sposa. Il casuale scambio di valigia di uno dei servitori induce lo scaltro Parmenione a impossessarsi della più interessante identità del Conte Alberto. Stessa azione compie la futura consorte del Conte, Berenice, che si scambia d’abito con un’amica di famiglia, Ernestina, abbandonata dal proprio amante, per conoscere in incognito il futuro pretendente. Fra equivoci e parapiglia, nessun dubbio che le vere identità vengano ben presto svelate e le coppie ricomposte.

La produzione costituisce uno dei numerosi impegni a cui sono chiamati gli allievi dell’Accademia scaligera. L’Accademia di perfezionamento per cantanti lirici, fondata nel 1997, grazie all’autorevolezza dei suoi docenti - artisti del calibro di Luis Alva, Renato Bruson, Mirella Freni, Luciana Serra – nell’arco di due anni prepara alla carriera professionale solisti di grande talento. In questa occasione si esibiscono molti degli ex allievi che si stanno affermando sui palcoscenici non solo nazionali: Marika Gulordava, Leonardo Cortellazzi, Evis Mula, Filippo Polinelli, Valeria Tornatore, Valeri Turmanov e Pretty Yende.
L’orchestra, formatasi nell’ambito dei Corsi di perfezionamento tenuti a partire dal 2000, finalizzati all’inserimento di valenti strumentisti nelle più importanti compagini orchestrali, in Italia e all’estero, all’attività didattica alterna un’intensa attività concertistica.


L’occasione fa il ladro ossia il cambio della valigia

Burletta per musica in un atto
Libretto di Luigi Prividali

Musica di Gioachino Rossini


Allestimento del Rossini Opera Festival
Coproduzione I Teatri di Reggio Emilia, Teatro Comunale di Treviso, Teatro Alighieri di Ravenna
in collaborazione con Teatro alla Scala e Accademia del Teatro alla Scala

Direttore Daniele Rustioni
Regia, scene e costumi Jean-Pierre Ponnelle
Regia ripresa da Sonja Frisell
Luci Marco Filibeck

 

Solisti dell’Accademia di perfezionamento per cantanti lirici del Teatro alla Scala


Orchestra dell'Accademia del Teatro alla Scala
Maestro al cembalo Vincenzo Scalera

Personaggi e interpreti
Don EusebioFabrizio Mercurio
BerenicePretty Yende / Marika Gulordava
Conte AlbertoLeonardo Cortellazzi / Filippo Adami
Don ParmenioneChristian Senn / Filippo Polinelli
ErnestinaValeria Tornatore / Evis Mula
MartinoDavide Pelissero / Valeri Turmanov
 
LASCIA UN COMMENTO