Promozioni di primavera su www.cantarelopera.com Promozioni di primavera su www.cantarelopera.com
Chiedi informazioni a info@cantarelopera.com
News    |    anno 2013

Ho dovuto ucciderle (quasi) tutte - Giacomo Puccini racconta le sue Dive

martedì 05
nov 2013
Locandina di Sandro Cappelletto ​- Arie, duetti e brani strumentali da La Bohème, Tosca, Manon Lescaut, Madama Butterfly, Turandot

La performance, sospesa tra teatro e lirica, si serve delle voci recitanti di Elio Pandolfi e Sandro Cappelletto, storico della musica e autore del testo. ​ Ad accompagnarli il soprano Irene Patta, il tenore Claudio Di Segni e il pianoforte di Marco Scolastra.​ Sono le donne le vere protagoniste del lavoro di Cappelletto: Mimì de "La bohème", Liù di "Turandot", ....  vittime della creatività del compositore originario di Lucca. Ogni volta la morte delle figure femminili nelle opere pucciniane ha ragioni, circostanze e luoghi diversi.​ L'abilità di Cappelletto è stata quella di decontestualizzarle e accomunare i loro destini: lo spettacolo diventa così un viaggio nella produzione di Puccini attraverso le arie, i duetti e i brani strumentali di "Tosca", "Manon Lescaut", "Madama Butterfly", "Turandot" e "La bohème"...
Sul palco Puccini racconta i moventi dei delitti delle sue cantanti, si commuove... scherza in prima persona.
La sua musica, le sue scene madri, la lettura dei versi dei libretti d' opera rivelano acutezze letterarie e una perfetta funzionalità teatrale.​ Al centro lui, il compositore, reo confesso assolto per genio.


Per informazioni:
http://www.circolodellalirica.it/
 
LASCIA UN COMMENTO