Promozioni di primavera su www.cantarelopera.com Promozioni di primavera su www.cantarelopera.com
Chiedi informazioni a info@cantarelopera.com
News    |    anno 2012

Festival Como Città della Musica - Spazi Sonori

martedì 26
giu 2012
Eleonora Abbagnato

Al via la quinta edizione del Festival con la "Traviata" - 1 e 3 Luglio

I grandi interpreti della musica e della danza in scena, all’aria aperta, al Festival Como Città della Musica - Spazi Sonori dall'1 al 15 luglio. Tra architettura e natura, arte e bellezza, nei luoghi più suggestivi della città e nella cornice di Villa Olmo un calendario da non perdere: lirica, musica sinfonica, danza, jazz, pop, rock.

Si parte L’1 e in replica il 3 luglio con La Traviata di Giuseppe Verdi, un capolavoro del belcanto con la regia di Fabio Ceresa e la direzione del maestro Francesco Pasqualetti. L’allestimento del palco e della platea saranno più in armonia con la natura. Niente più gradinata nel parco, ma una platea che si adegua al saliscendi della collina. Niente più palco con buca per l’orchestra, ma una struttura più armonica al centro dell’edificio.

Due celebri sinfonie saranno protagoniste il 5 luglio. L’Orchestra 1813 diretta da Alessandro Carnelli proporrà al pubblico la Sinfonia Incompiuta di Franz Schubert e la Sinfonia Renana di Robert Schumann.  Sabato 7 luglio sarà la volta di un evento in esclusiva creato per il Festival. In cartellone un Omaggio al celebre Luchino Visconti. La protagonista del gala - interprete di una serata che coniuga danza, cinema e teatro – sarà Eleonora Abbagnato, stella ormai affermatissima della danza internazionale, prima ballerina all’Opéra di Parigi, affiancata da primi ballerini provenienti dai maggiori teatri del mondo come l’Hamburg Ballett e il Royal Ballet di Londra. L’8 luglio farà tappa a Villa Olmo Mario Biondi, il crooner catanese di fama internazionale, che porterà a Como  un’imperdibile appuntamento del suo tour 2012. Il 10 luglio ancora spazio alla grande musica sinfonica. L’Orchestra del Teatro Regio di Torino farà risuonare le note di Wolfgang Amadeus Mozart (Sinfonia N. 40) e Ludwig van Beethoven (Sinfonia N. 7). Un gradito ritorno il 12 luglio. Con la nuova produzione Puzzle saliranno sul palco del festival gli atletici Kataklò. Tra le coreografie i loro più celebri pezzi che hanno entusiasmato il pubblico di ogni età. Il 14 luglio ancora danza con coreografie di Maurice Béjart. Sul palco L’École-Atelier Rudra Béjart Lausanne, che renderà omaggio proprio a Béjart nel Ventesimo anno di nascita della compagnia. Inoltre, sarà presentata una nuova coreografia in prima nazionale.
La festa di chiusura festival in programma il 15 luglio sarà affidata a Frankie Hi-Nrg, il celebre rapper che ha fatto di impegno ed eclettismo la propria cifra stilistica. Con L’Alto Parlante Gira Dischi, l’artista, si propone in veste di DJ, offrendo in un set di 2 ore una selezione di musica rap/hiphop ed elettronica, spaziando tra i grandi successi ed i tesori nascosti nell’underground, tutto all’insegna del divertimento e dell’energia. In apertura concerto del gruppo Marta sui tubi, oggi una delle band più originali e seguite in Italia. Recente la loro collaborazione con Lucio Dalla.

 

La Traviata
di Giuseppe Verdi

COMO, PARCO DI VILLA OLMO
domenica, 1 luglio e martedì 3 luglio – ore 21.30

con Elena Monti, Davide Giusti, Valeri Turmanov, Lara Rotili, Bianca Tognocchi,
Saverio Pugliese, Alexander Aghenie, Daniele Piscopo, Marian Reste

Direttore Francesco Pasqualetti
Regia Fabio Ceresa
Maestro del coro Antonio Greco
Orchestra 1813
Ensemble corale AsLiCo
Produzione AsLiCo

Dopo il fortunato debutto di Rigoletto, Giuseppe Verdi inizia a lavorare su due nuove opere: Il Trovatore per il Teatro Apollo di Roma e un'altra opera per il Teatro La Fenice di Venezia.
La composizione di questa seconda opera è più travagliata, in quanto Verdi non riesce a sceglierne il soggetto. L'ispirazione arriva assistendo alla prima recita parigina della pièce teatrale La dame aux camélias tratta dal romanzo di Dumas figlio, scritto nel 1848, fortemente autobiografico e dal contenuto altamente scandalistico. Giuseppe Verdi affida la stesura del libretto a Francesco Maria Piave che in appena cinque giorni scrive lo scenario di Traviata riproducendo sostanzialmente il piano drammatico del romanzo e dividendo l'opera in tre atti rispetto ai cinque della pièce. L'idea di musicare un dramma molto discusso a quell'epoca è un'impresa quantomeno audace e dimostra il grande coraggio di Giuseppe Verdi: la protagonista del romanzo, Margherite Gautier infatti è realmente esistita. L'opera di Verdi segue fedelmente il testo di Dumas e soprattutto lo spirito del dramma dello scrittore francese, ma i nomi dei personaggi vengono cambiati per ragioni di prudenza.
 
 

INFO FESTIVAL
CONTATTI
Tel. +39. 031.270170
Infoline: +39.327.3117975
info@comofestival.org
www.comofestival.org
 
 

 

 
Frankie Hi-Nrg
Mario Biondi
LASCIA UN COMMENTO