Diventa Socio di Cantare l'Opera® Diventa Socio di Cantare l'Opera®
Campagna associativa 2017
News    |    anno 2017

Falstaff al Teatro Regio di Torino

mercoledì 15
nov 2017
Dal 15 al 26 novembre, il Teatro Regio mette in scena Falstaff, di Giuseppe Verdi. A dirigere Orchestra e Coro del Regio, c’è Donato Renzetti. Direttore italiano tra i più apprezzati all’estero, Renzetti vanta una lunga carriera tra l’attività sinfonica, quella operistica e le sedute in sala di registrazione. Tra le importanti orchestre che ha diretto ricordiamo la London Philharmonic, l’English Chamber Orchestra, l’Orchestra del Teatro alla Scala e quella dell’Accademia di Santa Cecilia, al fianco di artisti quali: Diana Damrau, Joyce DiDonato, Juan Diego Flórez, Marilyn Horne, Chris Merritt, Leo Nucci.

Falstaff, nell’allestimento del Teatro Regio, proviene da una produzione originale del Teatro Lirico di Cagliari, ed è firmato nella regia da Daniele Abbado. Il regista ha ideato uno spettacolo veloce, fresco ma al contempo profondo e a tratti malinconico, tutti caratteri che vivono in Falstaff e nell’universo che rappresenta. Una enorme piattaforma circolare, che ricorda lo spazio scenico del teatro elisabettiano, è il luogo della commedia. Questo praticabile è la scenografia dello spettacolo e si configura come l’universo di Falstaff, attorno al quale tutti ruotano.

Durante le otto recite di Falstaff, sarà impegnato un cast internazionale di grandi solisti. Protagonista del titolo è il baritono Carlos Álvarez, artista molto amato dal pubblico del Regio. Dopo i recenti successi alla Wiener Staatsoper, alla Scala e al Liceu di Barcellona, Álvarez – riconosciuto interprete di riferimento dei capolavori di Verdi – porta al Regio il suo Falstaff. Ford, l’altro baritono impiegato nella partitura, è interpretato da Tommi Hakala, artista finlandese dalla notevole presenza scenica e dal sontuoso timbro, già vincitore del prestigioso BBC Singer of the World Competition di Cardiff. Fenton, uno dei ruoli per tenore lirico più luminosi di tutto il repertorio verdiano, è affidato a Francesco Marsiglia, artista dotato di eccelsa musicalità, perfetto nel rendere i passi di grande levatura melodica che Verdi riserva a questo personaggio. L’agguerrito gruppetto di “allegre comari di Windsor” sarà formato, per questa produzione, dal soprano Erika Grimaldi (Mrs. Alice Ford) e dai mezzosoprani Sonia Prina (Mrs. Quickly) e Monica Bacelli (Mrs. Meg Page), artiste dalle spiccate doti vocali e sceniche, alle quali si unirà il timbro fresco e delicato del soprano Valentina Farcas nei panni di Nannetta. Completano il cast: i tenori Andrea Giovannini (Dottor Cajus), Patrizio Saudelli (Bardolfo) e il basso Deyan Vatchkov (Pistola). Nei giorni 16, 18 e 21 novembre, si alternano nei ruoli principali: Carlo Lepore (Falstaff), Simone Del Savio (Ford), Iván Ayón Rivas (Fenton), Rocío Ignacio (Alice Ford), Damiana Mizzi (Nannetta) e Clarissa Leonardi (Meg Page). Questo allestimento presenta scene firmate da Graziano Gregori, costumi di Carla Teti e luci di Luigi Saccomandi. Regista collaboratore è Boris Stetka. Il Coro del Teatro Regio è istruito da Claudio Fenoglio.

L’opera sarà presentata al pubblico mercoledì 8 novembre alle ore 17.30, al Piccolo Regio con una conferenza dal titolo: Un addio alle scene con sorriso, a cura di Alberto Bosco. L’ingresso è libero. La Prima dell’opera sarà trasmessa in diretta da Rai-Radio3, mercoledì 15 novembre alle ore 20, trasmissione condotta da Susanna Franchi.

www.teatroregio.torino.it
 
LASCIA UN COMMENTO