Diventa Socio di Cantare l'Opera® Diventa Socio di Cantare l'Opera®
Campagna associativa 2017
Diventa Socio di Cantare l'Opera® Diventa Socio di Cantare l'Opera®
Campagna associativa 2017
News    |    anno 2012

Concerto Lirico "di Amore e disAmore"

sabato 28
lug 2012
Locandina Giovedì 9 Agosto 2012 ore 21:00 sala Filisetti Gromo (BG)
via Giovanni Giuseppe Milesi, 27
Concerto lirico "DI AMORE E DISAMORE"
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini e Gaetano Donizetti
Soprano: ANNA DELFINO
Baritono: ROBERTO MAIETTA
al pianoforte: DAMIANO MARIA CARISSONI
introduzione musicologica: Dott. FRANCESCO MOLMENTI

Concerto tematico di arie e duetti di opere ed autori diversi, affiancati al fine di creare una trama virtualmente nuova, secondo una pratica molto diffusa nel mondo del melodramma fin dal ’700 e conosciuta con il termine di pastiche.
I protagonisti della vicenda saranno due amanti impegnati in un contrasto amoroso. Al centro dell’evento le due maschere femminile e maschile – rispettivamente le voci di soprano e baritono – che si corteggeranno (l’“Amore”) ed entreranno in lite (il “disAmore”), in un ideale confronto sui temi da sempre cari alla letteratura teatrale ed alle scene d’opera.
Coerentemente con lo spirito della serata, saranno privilegiati i generi della commedia e della farsa musicale, con brani tratti da diversi titoli operistici di quattro tra i più grandi nomi della storia della musica: Wolfgang Amadeus Mozart, Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini e Gaetano Donizetti. L’intento sarà l’esplorazione di questo repertorio, percorrendone le parti meno esplorate sino ad attuare un vero e proprio repêchage di perle dalla rarissima esecuzione.

Il concerto si aprirà con una sezione interamente dedicata al prolifico catalogo di Gaetano Donizetti. Nella prima parte, il corteggiamento fra i due personaggi prenderà vita sulle note di alcune fra le più celebri opere del compositore bergamasco. Alla spigliata introduzione del personaggio femminile con “Quel guardo il cavaliere” (Don Pasquale), la parte maschile risponderà con la fiera entrata “Come Paride vezzoso” (L’elisir d’amore). Il pubblico più esigente potrà quindi godere di una gradevole sorpresa: durante la vera e propria lite amorosa, sarà possibile ascoltare il duetto di Enrico e Serafina tratto dalla farsa Il campanello, una preziosa testimonianza dell’abilità drammaturgica di Donizetti, che costruisce in questo brano una brillante caricatura di un duetto serio di tematica amorosa. Enrico e Serafina sembrano scambiarsi parole di terribile enfasi su un tessuto musicale cangiante, sebbene non si tratti d’altro che di uno screzio innocente tra innamorati.

Nella seconda parte del concerto – quando il gentil sesso rivendica le proprie prerogative e per contro gli uomini commentano l’operato delle donne – brillerà il genio musicale di Wolfgang Amadeus Mozart, con la raffinata ironia e la varietà musicale di Così fan tutte, terza opera della “trilogia italiana” di Lorenzo Da Ponte. Apparirà quindi la “maschera” femminile con il tratteggio sottilmente arguto dell’aria di Despina “Una donna a quindici anni” al quale farà eco la disincantata risposta maschile dell’aria di Guglielmo “Donne mie la fate a tanti”.
L’eterno gioco delle parti tra uomo e donna, sarà sciolto con il ritorno al belcanto italiano di Gioachino Rossini e Vincenzo Bellini, sublimato nel duetto “Io so c’hai buon core” (tratto dalla farsa La scala di seta scritta da Rossini appena ventenne), un’insolita occasione d’ascolto per gli amanti della rarità. Con lo stesso gusto per la linearità vocale, tratto stilistico tipico di Bellini, avverrà la lirica chiosa muliebre sulla melodia della cavatina di Amina (La sonnambula).
Il ritorno sulla scena del Guglielmo mozartiano firmerà con cavalleresca ironia l’intera vicenda sulle poco frequentate note di “Rivolgete a lui lo sguardo”.
Di Amore e DisAmore sarà, quindi, assai più che un semplice concerto: il pubblico potrà entrare nella suggestione di un’“opera in miniatura” in un percorso ideale che ricollega, con elegante levità, inconsueti capitoli della storia del melodramma, con il suggello del teatro musicale di Mozart, della farsa rossiniana e delle commedie romantiche di Bellini e Donizetti.


INGRESSO LIBERO
Per informazioni:
www.mayrdonizetti.altervista.org
tel.: 0346 41128
lun., merc. e ven. dalle ore 9 alle ore 12
giov. dalle ore 14 alle ore 16


PROGRAMMA DI SALA
Prima parte: l’Amore
- Sinfonia
da Il barbiere di Siviglia. Melodramma buffo in due atti. Musica di Gioachino Rossini
- Quel guardo il cavaliere (cavatina di Norina)
da Don Pasquale. Dramma buffo in tre atti. Musica di Gaetano Donizetti
- Come Paride vezzoso (cavatina marziale di Belcore)
da L’elisir d’amore. Melodramma giocoso in due atti. Musica di Gaetano Donizetti
- Ebben, siete già stanco… Non fuggir, t’arresta (duetto di Enrico e Serafina)
da Il campanello. Farsa in un atto. Musica di Gaetano Donizetti

Seconda parte: il disAmore
- Ouverture
da Così fan tutte. Dramma giocoso in due atti. Musica di Wolfgang Amadeus Mozart
- Una donna a quindici anni (aria di Despina)
da Così fan tutte. Dramma giocoso in due atti. Musica di Wolfgang Amadeus Mozart
- Donne mie la fate a tanti (aria di Guglielmo)
da Così fan tutte. Dramma giocoso in due atti. Musica di Wolfgang Amadeus Mozart
- Io so c’ hai buon cuore (duetto di Giulia e Germano)
da La scala di seta. Farsa comica in un atto. Musica di Gioachino Rossini
- Come per me sereno (cavatina di Amina)
da La sonnambula. Melodramma in due atti. Musica di Vincenzo Bellini
- Rivolgete a lui lo sguardo (aria di Guglielmo)
da Così fan tutte. Dramma giocoso in due atti. Musica di Wolfgang Amadeus Mozart

 
LASCIA UN COMMENTO