Promozioni di primavera su www.cantarelopera.com Promozioni di primavera su www.cantarelopera.com
Chiedi informazioni a info@cantarelopera.com
News    |    anno 2014

Aida, Amore è Coraggio

giovedì 03
apr 2014
15 aprile, ORE 20.00 Teatro Olimpico, Roma
10 maggio, ore 16.00 e 20.30, Teatro degli Arcimboldi, Milano
13 maggio, ore 20.30 Palabrescia, Brescia


Libretto di Antonio Ghislanzoni
Musica di Giuseppe Verdi
Adattamento musicale Alberto Cara
Interpreti Cantanti AsLiCo
Direttore Pietro Billi
Regia Stefano Simone Pintor
Scene Gregorio Zurla
Orchestra 1813

Opera Domani è il progetto trainante di Opera Education, quello che in 18 anni di edizioni, ha coinvolto in assoluto il maggior numero di ragazzi, insegnanti ed adulti fino a riuscire ad esportare, dalla scorsa edizione, il suo format anche in Europa. Ideato per un pubblico di 6-14 anni, raggiunge con questa nuova edizione la partecipazione di 26 città italiane, con 110 repliche, 150.000 studenti, oltre 4500 insegnanti e 20.000 spettatori di pubblico ‘Family’. L’edizione 2014 rende omaggio a Giuseppe Verdi con Aida, amore è coraggio e nasce sotto i migliori auspici, avendo ricevuto, in occasione della prima replica scolastica, un riconoscimento di grande prestigio: il Capo dello Stato Giorgio Napolitano ha premiato lo spettacolo trasmettendo la Medaglia di rappresentanza. L’opera ha debuttato lo scorso febbraio 2014 al Teatro Sociale di Como, inaugurando una lunga tournée che raggiunge le scuole iscritte al progetto con repliche scolastiche nei più grandi teatri d’Italia. Le repliche “family”, aperte ad un pubblico di famiglie, raggiungono Roma il 15 aprile alle ore 20.00 presso il Teatro Olimpico, Milano il 10 maggio alle ore 16.00 e 20.30 presso il Teatro degli Arcimboldi e Brescia il 13 maggio alle ore 20.30 Palabrescia. Si tratta di una produzione di un’opera lirica vera e propria, adattata per il pubblico giovane e preceduta da percorsi didattici per le scuole. Gli insegnanti che partecipano al progetto frequentano un percorso didattico tenuto da docenti AsLiCo sull’opera scelta, imparando le arie che saranno poi insegnate ai ragazzi e terminando il percorso con un incontro specifico di drammatizzazione sui temi del libretto. A scuola i ragazzi imparano le arie che canteranno dal posto durante lo spettacolo, approfondendo la storia dell’opera, grazie a libretti didattici ricchi di giochi con spartiti ed indicazioni per creare uno o più oggetti di scena. Insegnanti ed alunni avranno a disposizione un ampio materiale didattico (dispense, CD, libretti, e-learning, etc) che li porterà a teatro dove vivono l’esperienza di partecipare ad spettacolo interattivo: l’opera lirica!

Recite “FAMILY” (aperte al pubblico di famiglie)
15 aprile, ore 20.00 Teatro Olimpico, Roma
10 maggio, ore 16.00 e 20.30 Teatro degli Arcimboldi, Milano
13 maggio, ore 20.30 Palabrescia, Brescia


PROGETTO E NOTE DI REGIA
Affrontare l'Aida di Verdi costringe a raffrontarsi con una delle nazioni e delle culture più potenti dell'antichità, quella egizia: un vero e proprio patrimonio dell'umanità intera. Più di tremila anni fa l'Egitto era una potenza mondiale in grado di sovrastare il mondo con il proprio esercito. Le guerre per il totale controllo del nord-Africa e del territorio adiacente al Nilo erano all'ordine del giorno, soprattutto contro l'Impero Ottomano, di cui l'Etiopia era una provincia importante. Uno scenario non troppo diverso da oggi, visto che le guerre, ovunque nel mondo, sembrano non essere mai passate di moda. Ci vuole coraggio per fare una guerra, per difendere la propria terra dall'attacco del nemico. Anche nella storia di Aida c'è una guerra combattuta con coraggio contro il nemico. Eppure il tema principale di quest'opera non sembra essere davvero la guerra. L'argomento che interessava raccontare al nostro Verdi, di cui quest'anno festeggiamo i 200 anni dalla nascita, sembra essere un altro... E cioè l'amore! Il vero coraggio risiede nella capacità di andare contro corrente, di lottare per le proprie visioni e di scontrarsi con i propri padri e nella capacità di amare qualcuno. Non a caso il sottotitolo  è: “Amore è coraggio”.   

Il messaggio dell'opera tuttavia non è racchiuso solo all'interno del fastoso Egitto che ci viene rappresentato, anzi, possiamo immaginare, conoscendo il passato dello stesso Verdi, che in questo conflitto fra Egitto ed Etiopia, egli vi stesse descrivendo in realtà la profonda ingiustizia della politiche colonialiste degli anni in cui viveva. Anche per questo motivo al posto di una messinscena sfarzosa, alla “solita maniera” che rischi di oscurare e far dimenticare qual è il vero fulcro dell'opera, cioè il triangolo amoroso fra Aida, Radamès e Amneris, abbiamo ideato una messinscena più essenziale. All’interno dell’opera lirica dei progetti di Opera Domani, i giovani spettatori hanno un ruolo attivo e dal proprio posto sono chiamati ad interagire con lo spettacolo, come fossero veri e propri personaggi. In Aida i ragazzi nella platea rappresentano il popolo egizio. A tutti quanti verrà chiesto di venire a teatro con un copricapo egizio realizzato con un tessuto di recupero, seguendo gli esempi proposti nel libretto dello spettacolo o inventandone altri studiando dall'iconografia egiziana reperibile su svariati libri oppure online. 


OPERA EDUCATION, LA PIATTAFORMA DI EDUCAZIONE MUSICALE DI ASLICO
Opera Education 2014 e i progetti di avvicinamento all’opera lirica per bambini e ragazzi prodotti da AsLiCo (Associazione Lirica e Concertistica Italiana) celebrano, dopo Wagner, un altro ‘gigante’ della lirica, in occasione del bicentenario della sua nascita. Giuseppe Verdi con Aida sono protagonisti dei progetti musicali e di spettacolo che coinvolgono solo in Italia più di 150.000 bambini e ragazzi grazie a percorsi didattici che portano il giovane pubblico a partecipare attivamente dalle platee dei più grandi teatri italiani.
Quest’anno i festeggiamenti hanno avuto inizio da una curiosa iniziativa collaterale, una festa in 22 piazze d’Italia per un compleanno tanto atteso. Il 10 e 12 ottobre ragazzi e giovani hanno festeggiato Giuseppe Verdi organizzando dei flash mob “a tema”, un’idea accolta con grande entusiasmo da molte delle scuole che negli anni hanno partecipato al progetto Opera Domani. Filo conduttore delle manifestazioni è stata l’esecuzione della celebre aria Va’ pensiero tratta dal Nabucco, proposta in versioni differenti, integrata da coreografie ed azioni sceniche, iniziata da un’inedita e simbolica esecuzione rap del Va’ pensiero presso la casa natale del compositore a Roncole di Busseto. Durante la stagione invece spetterà ad Opera Domani, Opera Kids, Opera it, i 3 contenitori che operano, con sempre maggior successo, tra i banchi di scuola e nei maggiori teatri italiani a declinare il ricco patrimonio dell’opera lirica, rendendolo accessibile e fruibile ai più piccoli, ma non solo! Ogni progetto prevede, oltre alle numerose repliche scolastiche, anche una serie di recite aperte ad un pubblico di famiglie, si tratta degli appuntamenti Family in cui sono i bambini a portare i genitori all’opera!



Informazioni: AsLiCo / Opera Education, tel. 02.89697360 – www.operaeducation.org

Ufficio stampa Opera Education
Laura Giudici
e-mail: lgiudici@aslico.org
mob .0039 338 2003356

 
 
LASCIA UN COMMENTO